La cucina delle Isole Cook: ika mata, poke e altre delizie 26 luglio 2019


Island night a Rarotonga

Island night a Rarotonga

Cottura nell'umu, il forno delle Isole Cook

Cottura nell'umu, il forno delle Isole Cook

Ika mata, il piatto di pesce crudo delle Cook

Ika mata, il piatto di pesce crudo delle Cook

La cucina delle Isole Cook: ika mata, poke e altre delizie

Pesce, frutta esotica e ortaggi sono gli ingredienti principali dei piatti tradizionali delle Isole Cook. Oltre a candide spiagge e acque cristalline, la Polinesia Neozelandese offre anche esperienze gastronomiche tutte da provare.

 

Tempo di lettura: 2 minuti

 

La cucina di un luogo ne racconta storia, cultura e tradizioni e sperimentarla è uno dei modi migliori per conoscere davvero un paese e il suo popolo: quella delle Isole Cook non fa eccezione. E ha davvero tanto da dire. Le esperienze gastronomiche nella Polinesia Neozelandese – terra assai lontana non solo geograficamente e proprio per questo da scoprire in ogni sua sfaccettatura – lasciano il segno ed emozionano anche i palati più esigenti.

 

Siamo in mezzo al Pacifico del Sud e i 15 isolotti che compongono l’arcipelago delle Cook sono sparpagliati in un’area marina di oltre 2 milioni di chilometri quadrati. Inutile dire che il pesce e i crostacei sono l’elemento principe delle specialità locali, soprattutto tonno, lampuga o corifena, barracuda, pesce pappagallo e gamberi.

 

Il pescato, sempre freschissimo, viene arrostito, grigliato, stufato, oppure marinato nel succo di lime e nel latte di cocco. È con quest’ultima procedura che viene preparata la pietanza di pesce – crudo – per eccellenza, ovvero l’ika mata, perlopiù servita insieme a verdure ed erbe aromatiche, in particolare peperoni, pomodori, cipolle, cetrioli e coriandolo.

 

Le patate dolci e vari altri tuberi, come il taro, accompagnano i piatti caldi a base di pesce e carne (perlopiù importata dalla Nuova Zelanda). Il metodo di cottura tipico delle Isole Cook prevede l’impiego di foglie di banana in cui avvolgere gli alimenti, che vengono poi cucinati nell'umu, il forno tradizionale a pietre calde scavato nella terra: le foglie fungono da cartoccio e l’arrostitura lenta garantisce sapori pieni e unici.

 

E che dire della frutta? Mango, papaya, avocado, noci di cocco, banane, frutti dell’albero del pane… Un tripudio di delizie esotiche, che diventano anche gli ingredienti di dolci squisiti quali il poke. Per il caffè l’isola di riferimento è Atiu, dove si produce un’ottima miscela 100% arabica (oltre a una birra artigianale forte e corposa: da assaggiare).

 

Per provare la cucina del posto e deliziarsi, le possibilità sono svariate: fare un salto al Punanga Nui Market, partecipare a una delle Island Nights – speciali serate di musica, canto e danza con cena, organizzate da alberghi e centri culturali – e usufruire della Dining Experience, vale a dire un sistema di voucher spendibili nei migliori ristoranti di Rarotonga e Aitutaki. Buon appetito!

 

(26 luglio 2019)

 

 

I nostri viaggi e hotel per le Isole Cook »



Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Cookies Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Cookies Policy.
OK