Cascate del Niagara, spettacolo del Nord America 8 gennaio 2020


Cascate del Niagara, Usa e Canada

Cascate del Niagara, Usa e Canada

Cascate del Niagara dall'alto, Usa e Canada

Cascate del Niagara dall'alto, Usa e Canada

Horseshoe Falls dall'alto, Canada

Horseshoe Falls dall'alto, Canada

American Falls e Bridal Veil Falls, Usa

American Falls e Bridal Veil Falls, Usa

Cascate del Niagara, spettacolo del Nord America

Un po' canadesi e un po' statunitensi, le Cascate del Niagara sono una vera forza della natura e, grazie alla loro spettacolarità e al cinema che le ha immortalate, continuano a richiamare ogni anno svariati milioni di visitatori.

 

Tempo di lettura: 5 minuti

 

Le Cascate del Niagara – lungo l'omonimo fiume che collega i laghi Erie e Ontario e segna il confine tra Canada e Stati Uniti – sono tra i più famosi salti d'acqua al mondo. Merito del film girato qui da Henry Hathaway, che nel 1953 le rese note al grande pubblico (e consacrò Marilyn Monroe alla notorietà internazionale).

 

Già meta prediletta per viaggi di nozze, dall'uscita di Niagara nelle sale cinematografiche il sito è diventato una delle più popolari attrazioni turistiche del Nord America. Per la gioia dei cinefili, svariati edifici che hanno fatto da scenografia alla pellicola di Hathaway sono stati conservati così com'erano negli anni Cinquanta.

 

Cinema a parte, la fama delle Cascate del Niagara è legata alla loro spettacolarità: non sono particolarmente alte (52 metri di salto massimo), ma il vasto fronte d'acqua e l'imponente portata (in media oltre 1.800 m³ al secondo) sono stupefacenti e danno vita a un paesaggio grandioso caratterizzato da costante nebbiolina e suggestivi arcobaleni, che richiama ogni anno milioni di visitatori, la cui accoglienza viene spartita tra Canada e Usa.

 

Il complesso naturale è infatti costituito da tre cascate suddivise per appartenenza tra le due nazioni, più precisamente tra due località che portano lo stesso nome, ovvero Niagara Falls, ma sventolano l'una la bandiera della foglia d'acero e l'altra quella a stelle e strisce. Le Horseshoe Falls – le più grandi e potenti delle tre, con caratteristica forma a ferro di cavallo – si trovano nella provincia canadese dell'Ontario, mentre le American Falls e le Bridal Veil Falls sono in suolo statunitense nello stato di New York.

 

Dal Rainbow Bridge, il ponte che attraversa la frontiera, e dalla piattaforma di osservazione della Skylon Tower, si gode di una vista che toglie il fiato. I battelli Maid of the Mist e Hornblower, poi, si avvicinano così tanto alle Cascate del Niagara che è improbabile rimanere asciutti, nonostante gli impermeabili che vengono forniti dagli organizzatori dei tour per ripararsi dagli schizzi. È anche possibile sorvolare l'area in elicottero, percorrere i tunnel che si snodano alle spalle delle cascate e ammirare l'illuminazione notturna e i fuochi di artificio che le tingono di mille colori dopo il tramonto.

 

Una curiosità: la denominazione Niagara deriva dal termine Onguiaahra, che nella lingua dei nativi americani Irochesi corrisponde all'espressione "acque tonanti". Il nome è azzeccatissimo e ben rappresenta l'essenza di questo luogo: in prossimità delle cascate, quello che colpisce non è solo la peculiarità dello scenario ma pure il suono intenso prodotto dalla portentosa massa d'acqua che precipita. Le Cascate del Niagara restano insomma negli occhi e nelle orecchie.

 

(8 gennaio 2020)

 

 

Tour Stati Uniti orientali, Cascate del Niagara e Toronto »



Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Cookies Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Cookies Policy.
OK